MANUEL RENGA

 

Attore e regista, inizia nel 2007 il suo percorso artistico alla fucina teatrale di Fondazione Aida a Verona, dove studia e lavora come attore; nel successivo biennio studia e collabora con la compagnia Scena Sintetica a Brescia diplomandosi nel 2010.
 Diplomato al corso di regia della Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano nel 2013, studia tra gli altri con Renata Molinari, Massimo Navone, Josè Sanchis Sinisterra, Maria Grazia Gregori, Lella Costa, Marco Plini, Maria Consagra, Tatiana Olear, Valerio Binasco e Laura Marinoni.

 

Nel 2010 per IKO Italia cura la regia di cinque spettacoli della rassegna “Ricercando”, stagione di Prosa del Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera.


 

Nel 2011 firma la regia dello spettacolo “Come cani al guinzaglio”, e nel 2012 di “Ay Carmela” di Josè Sanchis Sinisterra.

 

Nel 2012 segue la progettazione e la realizzazione del festival di teatro di strada e arte contemporanea “Come a Montmartre” sul lago di Garda, dove debutta la performance “Shakespeare without eyes” in scena poi al teatro Franco Parenti di Milano.

 

Nell’aprile 2013 partecipa al concorso “Nuova finestra sulla drammaturgia tedesca”, promosso dalla Scuola Paolo Grassi, e viene selezionato come regista di “Il Cane, la notte e il coltello”, di Marius Von Mayenburg, in scena al Piccolo Teatro di Milano e al festival Vie di Modena, organizzato da ERT. Nello stesso anno cura la regia di “Tamburino”, in scena a Isolacasateatro a Milano e al teatro Galletti di Domodossola.

 

La stagione teatrale 2014 comprende alcune produzioni di cui firma la regia: “Portami in un posto carino” e “Assassine” in scena al teatro Libero di Milano, “Il cane, la notte e il Coltello”, in scena al teatro della Cooperativa a Milano, a Reggio Emilia e a Brescia.

 

Viene selezionato da Residenza Idra/Teatro inverso per una residenza che prevede il debutto dello spettacolo “La mia massa muscolare magra” di Tobia Rossi all’interno del Wonderland Festival 2014, presentato poi in settembre alla rassegna Tramedautore presso il Piccolo Teatro di Milano, in stagione presso Teatro Libero a Milano e selezionato per il Torino Fringe Festival.

 

Nella stagione 2014/2015 è assistente alla regia di Massimo Navone per il progetto “Storia di Q” di Dario Fo e Franca Rame e di Tatiana Olear per “Best Of”, con Elena Ferrari (debutto al festival Tramedautore al Piccolo Teatro di Milano), “Storia di Qu” poi sarà nella stagione del Piccolo Teatro di Milano.

Segue la regia di “Traviata Requiem per una sgualdrina” di Tobia Rossi, “Robert e Clara, genio e follia” con l’associazione musicale Vivaldi, “Il tenente e l’asino” con l’ass. nazionale Fiamme Verdi e “Canto di Natale” di Charles Dickens, tutti presentati nella stagione 2014-2015 di Circuito Contemporaneo, poi in tourneè.

 

Nella stagione 2015 cura la regia di “Per una donna” di Letizia Russo, produzione ATIR Teatro Ringhiera, con la supervisione di Serena Sinigaglia e di “Bagnati” di Tobia Rossi, produzione Teatro Libero Liberi Teatri, Milano.


Nell’autunno 2015 cura la regia di “Carbone attivo” per il Festival Tramedautore 2015; si dedica poi alla produzione di “Testastorta la storia inventata” insieme all’autrice del romanzo da cui è tratto, Nava Semel.

E’ finalista con il progetto “Call of Duty” al premio Lidia Petroni 2016, progetto selezionato per il Festival Innesti, organizzato da Outis Centro nazionale di drammaturgia Contemporanea.

 

Dal 2008 è direttore artistico dell’associazione culturale “La Corte dei Miracoli” di Toscolano Maderno che si occupa della promozione, diffusione e didattica legata al teatro sul territorio bresciano e mantovano, e dal 2011 è membro stabile della compagnia teatrale Chronos3 di Milano.

 

Dal 2013 collabora con la direzione artistica di Isolacasateatro a Milano e con la stagione dei Piccoli Pomeriggi Musicali di Milano.

 

Si dedica da anni all’attività laboratoriale e di didattica teatrale con diverse fasce d’età: tiene laboratori e workshop in diverse scuole primarie di primo e secondo grado (Toscolano Maderno, Gardone Riviera, Salò, Brescia), licei (da Quattro anni è docente del laboratorio teatrale del liceo N.Copernico di Brescia con cui partecipa e si classifica in buone posizioni al concorso Inventari Superiori); tiene anche laboratori tematici ed è docente della scuola Teatri Possibili a Milano e collabora con l’accademia Paolo Grassi per diverse attività.

Associazione Culturale Chronos3 © 2013 /